Il Paese delle mezze verità

È un bel po’ che non scrivo delle vicende politiche del mio Paese. Che poi, a pensarci bene, di politico hanno da tempo ben poco, trattandosi per lo più di decadenze, sentenze, cavilli e commi vari. O, che è peggio, di attacchi personali, violenze verbali, faide che fanno davvero rabbrividire.

E però oggi mi è capitato di leggere la “lettera verità” – così la definisce lei stessa – affidata a Facebook dall’ormai ex Sindaca ff Anna Rosa Sessa. Sulla quale, esclusivamente da cittadino e da osservatore che non ha nessun interesse se non di guardare criticamente a quello che accade intorno a sé, mi è venuta voglia di dire qualcosa. Del resto, la lettera è indirizzata ai cittadini, suppongo quindi anche a me. E dunque, in qualche modo mi sento chiamato in causa.

Continua a leggere

«Soave è l’inganno al fin condotto». Il degno epilogo di una indegna farsa.

Dunque la Prefettura di Salerno pare aver messo la parola fine a questa interminabile vicenda alla quale l’ormai ex Sindaco di Pagani ha condannato la città, costretta a rimanere appesa alle sue vicende personali per sei mesi e che, a … Continua a leggere

Il Paese dei “diritti” e dei “rovesci”

E insomma, è finita come tutti sapevano sarebbe finita: il Sindaco “decadente” è diventato “decaduto”. Prevedibile. Anzi, scontato. Sì, perché, tranne a chi non voleva capire o faceva finta di non capire – offendendo dapprima la sua e poi l’altrui … Continua a leggere